lunedì 15 febbraio 2016

Meringata

Per il compleanno della mia bambina ho realizzato questo dolce, la torta come potete vedere poggia su una base di polistirolo ricoperta di pdz. La torta è ripiena di zabaione chantilly meriga gocce di cioccolato fondente, pan di spagna e meringa.
Non avendo olto tempo a disposizione ho realizzato la  Meringa veloce, e l'ho utilizzata sia inserendo dei dischi all'interno sia sbriciolata per guarnire la torta.

Zabaione chantilly:

8 tuorli uovo
160 g zucchero
100 ml di marsala secco
panna montata qb

Procedimento:
Montare le uova con lo zucchero fin che non otteniamo un bella spuma gonfia e biancastra, aggiungere il liquore, e cuocere a bagno maria fin che non inizia a sobbollire.
Far raffreddare e poi aggiungere la panna montata con movimenti dall'alto verso il basso.

Mettere alla base un disco di pan di spagna e spennellatelo generosamente con la bagna che preferite, fare il primo strato di crema e gocce di cioccolata, mettete sopra il disco di meringa e di nuovo lo zabaione e il cioccolato, chiudiamo con un disco di meringa.
A questo punto glassiamo con la panna montata e decoriamo con una cascata di meringhe sbriciolate.



Meringa veloce

Incredibile ma vero ! Meringa in 2 minuti al micronde !
Chiamarla meringa è un esagerazione, diciamo che ci somiglia molto, ma è veloce e il sapore è meraviglioso.
 Ingredienti:

300 g    zucchero a velo
1           albume d'uovo
1           pizzico di sale

Procedimento:
Uniamo gli ingredienti, e formiamo una palla, diamogli la forma desiderata, che sia un disco delle ciambelline o delle palline, tenendo presente che in cottura gonfia quindi regolatevi con  le dimensioni.
Ponetele nel micronde al massimo della temperatura per 2,5 minuti al massimo della potenza e il gioco e fatto !

Pane ai Cereali

Vi svelo un segreto? Il pane fatto in casa è semplicissimo !!! 

Io seguo 6 semplici regole :
- uso acqua tiepida per sciogliere il lievito
- aggiungo un pochino di zucchero o di miele nell'acqua dove sciolgo il lievito 
- il sale lo metto a metà impasto
- setaccio sempre le farine ( nel caso dei cereali la mescolo con una frusta)
- faccio lievitare il pane al calduccio 20° 
- pentolino d'acqua sul fondo del forno durante la cottura
Ingredienti:

150 g    farina manitoba
 70  g    farina integrale
 80  g    farina di farro
200 ml acqua tiepida
1,75 g  lievito di birra
5     g   miele
8     g   sale
65   g   semi misti

Procedimento:
Per preparare il pane ai cereali iniziate prendendo una planetaria munita di foglia in cui verserete le farine, unite il lievito e il miele e iniziate ad impastare a velocità bassa aggiungendo l’acqua a temperatura ambiente a filo. Appena l'impasto risulta omogeneo aggiungiamo i semi, e infine versate il sale, avendo cura di impastare fin che il sale non sarà completamente assorbito.
Raccogliete l’impasto ottenuto, dandogli la forma di una palla, imprimete la classica croce e disponetelo in una ciotola capiente, coprite con un foglio di pellicola, un coperchio e  avvolgetelo in una copertina di lana.
Fate lievitare in un luogo lontano da "spifferi " fin che non avrà raddoppiato di volume.
A questo punto dategli la forma desiderata e ponetelo sulla placca da forno. Fate lievitare per un altra ora in un luogo caldo ( forno con la luce accesa) coperto con un canovaccio.
A questo punto il pane sarà raddoppiato di volume . Estraetelo dal forno ed effettuate dei tagli diagonalmente sulla superficie del pane e spruzzatelo con dell’acqua.
Lasciate cuocere così il vostro pane ai cereali a 190° con un pentolino d'acqua sul fondo del forno . Dopo 45 minuti sarà cotto estraetelo dal forno...

Cacio e pepe con carciofi

Semplice e buonissima la rivisitazione del classico cacio e pepe è un idea che mi è venuta mentre mi apprestavo a pulire i carciofi. Premettendo il fatto che io i carciofi non li pulisco con con un taglio netto, ma con un taglio a rosa, ho usato "scarti" cioè una parte del gambo e le foglioline interne, le ho bollite assieme a delle foglie di mena romana e le ho messe da parte in un piatto.
Per la cremina prediamo del pecorino romano  e in abbondanza lo mettiamo su un padella sufficientemente larga per mantegare la pasta, aggiungiamo una "generosa" dose di pepe preferibilmente macinato sul momento e un mestolo di acqua di cottura.
Appena la pasta raggiunge il bollore la scoliamo ancora cruda e la tuffiamo nella padella, avendo però premura di mantenere l'acqua di cottura che ci servirà per finire di cuocere la pasta. Quindi versiamo un mestolo d'acqua e finiamo di cuocere la pasta, a questo punto aggiungete i carciofi e buon appetito !!