mercoledì 23 novembre 2016

BISCOTTI SABLE'S A SCACCHI

Oggi sfogliando donna moderna ho trovato questa ricetta da suggerirvi. Questi biscottini risultano friabili e di estrema bontà sono deliziosi da accompagnare al te o da regalare.

INGREDIENTI

420 g farina 
250 g burro
1        albume
1        stecca di vaniglia 
120 g zucchero a velo
20 g   cacao amaro 
q.b.    sale 

PROCEDIMENTO

1) Versate la farina a fontana sulla spianatoia, unite lo zucchero a velo, un pizzico di sale e il burro a fiocchetti. Incidente il baccello di vaniglia nel senso della lunghezza, togliete i semini con un coltello e lasciateli cadere sulla farina. Impastate gli ingredienti con la punta delle dita, fino ad ottenere un composto a briciole. Poi aggiungete l'uovo e proseguite ad impastare rapidamente. Dividete la pasta in 2 metà dello stesso peso, lasciatene una al naturale, aggiungete all'altra il cacao e amalgamatelo, lavorando a piene mani.

2) Allineate i 2 panetti sul piano di lavoro e formate con le mani 2 rettangoli dello stesso spessore e della stessa lunghezza. Avvolgeteli separatamente in pellicola e metteteli in frigo per 30 minuti. Riprendete i panetti, tagliateli in bastoncini uguali per spessore (un cm) e numero. Spennellate i bastoncini con l'albume sbattuto e sovrapponetene 2 bianchi e 2 neri, alternando i colori, ottenendo così dei lunghi "lingotti". 

3) Tagliate ogni lingotto a pezzi di un cm di spessore e metteteli sulla placca rivestita con carta da forno. Con questi ingredienti dovreste ottenere circa 30 biscotti sablés a scacchi.


lunedì 7 marzo 2016

RAVIOLI DI ZUCCA E MANDORLE con CIPOLLA DI TROPEA

Avevo la zucca in frigorifero ormai da un paio di giorni e non avevo voglia di fare il solito risotto, quindi ho deciso di farne un condimento e un ripieno per una pasta.

Ho fatto una pasta all'uovo mettendoci un pizzico di curcuma, questa meravigliosa "polvere oro" gli ha conferito un retrogusto leggermente speziato e particolare esaltando anche il colore giallo che essa conferisce.














Ingredienti per la pasta all'uovo:

farina 300 g
uova   3 intere
sale q.b.
curcuma - mezza punta di cucchiaino.

ingredienti per il ripieno:

zucca - un paio di fette
ricotta - 50 g
parmigiano -3 cucchiai
sale .qb.
pepe q.b.
mandorle tritate - una manciata.

Ingredienti per il condimento: 

dadini di zucca
cipolla di tropea
parmigiano
olio evo

Procedimento: impastare gli ingredienti per fare la pasta, fate una palla e lasciatela riposare coperta da un canovaccio.

Prendete la zucca tagliatela a pezzi e fatela bollire, nel frattempo tritate le mandorle e inseritele in una ciotola con la ricotta ben scolata del suo siero, il parmigiano sale e pepe.Quando la zucca sarà cotta scolatela, strizzatela in maniera tale che perda più acqua possibile e unitela al composto avendo cura di amalgamarlo per bene.

Stendete la pasta e ricavate dei cerchi per fare i ravioli, inserite il composto e siggilateli spennellando con un pochino di acqua i due bordi interni, fateli combaciare creando una mezza luna.

Per il ripieno ho provato qualcosa di diverso, ho fatto "sudare in padella una cipolla di tropea" e ho aggiunto qualche cubetto di zucca, Ho sofritto il tutto e ho condito la pasta aggiungendo una generosa dose di parmigiano.








lunedì 15 febbraio 2016

Meringata

Per il compleanno della mia bambina ho realizzato questo dolce, la torta come potete vedere poggia su una base di polistirolo ricoperta di pdz. La torta è ripiena di zabaione chantilly meriga gocce di cioccolato fondente, pan di spagna e meringa.
Non avendo olto tempo a disposizione ho realizzato la  Meringa veloce, e l'ho utilizzata sia inserendo dei dischi all'interno sia sbriciolata per guarnire la torta.

Zabaione chantilly:

8 tuorli uovo
160 g zucchero
100 ml di marsala secco
panna montata qb

Procedimento:
Montare le uova con lo zucchero fin che non otteniamo un bella spuma gonfia e biancastra, aggiungere il liquore, e cuocere a bagno maria fin che non inizia a sobbollire.
Far raffreddare e poi aggiungere la panna montata con movimenti dall'alto verso il basso.

Mettere alla base un disco di pan di spagna e spennellatelo generosamente con la bagna che preferite, fare il primo strato di crema e gocce di cioccolata, mettete sopra il disco di meringa e di nuovo lo zabaione e il cioccolato, chiudiamo con un disco di meringa.
A questo punto glassiamo con la panna montata e decoriamo con una cascata di meringhe sbriciolate.



Meringa veloce

Incredibile ma vero ! Meringa in 2 minuti al micronde !
Chiamarla meringa è un esagerazione, diciamo che ci somiglia molto, ma è veloce e il sapore è meraviglioso.
 Ingredienti:

300 g    zucchero a velo
1           albume d'uovo
1           pizzico di sale

Procedimento:
Uniamo gli ingredienti, e formiamo una palla, diamogli la forma desiderata, che sia un disco delle ciambelline o delle palline, tenendo presente che in cottura gonfia quindi regolatevi con  le dimensioni.
Ponetele nel micronde al massimo della temperatura per 2,5 minuti al massimo della potenza e il gioco e fatto !

Pane ai Cereali

Vi svelo un segreto? Il pane fatto in casa è semplicissimo !!! 

Io seguo 6 semplici regole :
- uso acqua tiepida per sciogliere il lievito
- aggiungo un pochino di zucchero o di miele nell'acqua dove sciolgo il lievito 
- il sale lo metto a metà impasto
- setaccio sempre le farine ( nel caso dei cereali la mescolo con una frusta)
- faccio lievitare il pane al calduccio 20° 
- pentolino d'acqua sul fondo del forno durante la cottura
Ingredienti:

150 g    farina manitoba
 70  g    farina integrale
 80  g    farina di farro
200 ml acqua tiepida
1,75 g  lievito di birra
5     g   miele
8     g   sale
65   g   semi misti

Procedimento:
Per preparare il pane ai cereali iniziate prendendo una planetaria munita di foglia in cui verserete le farine, unite il lievito e il miele e iniziate ad impastare a velocità bassa aggiungendo l’acqua a temperatura ambiente a filo. Appena l'impasto risulta omogeneo aggiungiamo i semi, e infine versate il sale, avendo cura di impastare fin che il sale non sarà completamente assorbito.
Raccogliete l’impasto ottenuto, dandogli la forma di una palla, imprimete la classica croce e disponetelo in una ciotola capiente, coprite con un foglio di pellicola, un coperchio e  avvolgetelo in una copertina di lana.
Fate lievitare in un luogo lontano da "spifferi " fin che non avrà raddoppiato di volume.
A questo punto dategli la forma desiderata e ponetelo sulla placca da forno. Fate lievitare per un altra ora in un luogo caldo ( forno con la luce accesa) coperto con un canovaccio.
A questo punto il pane sarà raddoppiato di volume . Estraetelo dal forno ed effettuate dei tagli diagonalmente sulla superficie del pane e spruzzatelo con dell’acqua.
Lasciate cuocere così il vostro pane ai cereali a 190° con un pentolino d'acqua sul fondo del forno . Dopo 45 minuti sarà cotto estraetelo dal forno...

Cacio e pepe con carciofi

Semplice e buonissima la rivisitazione del classico cacio e pepe è un idea che mi è venuta mentre mi apprestavo a pulire i carciofi. Premettendo il fatto che io i carciofi non li pulisco con con un taglio netto, ma con un taglio a rosa, ho usato "scarti" cioè una parte del gambo e le foglioline interne, le ho bollite assieme a delle foglie di mena romana e le ho messe da parte in un piatto.
Per la cremina prediamo del pecorino romano  e in abbondanza lo mettiamo su un padella sufficientemente larga per mantegare la pasta, aggiungiamo una "generosa" dose di pepe preferibilmente macinato sul momento e un mestolo di acqua di cottura.
Appena la pasta raggiunge il bollore la scoliamo ancora cruda e la tuffiamo nella padella, avendo però premura di mantenere l'acqua di cottura che ci servirà per finire di cuocere la pasta. Quindi versiamo un mestolo d'acqua e finiamo di cuocere la pasta, a questo punto aggiungete i carciofi e buon appetito !!

lunedì 25 gennaio 2016

Filetto di salmone norvegese in crosta di pistacchi




Appuntamento a Casa Alice con la food blogger Patrizia Castiglione, autrice del blog Patrizia che pasticcio! La nostra blogger Patrizia è venuta a trovarci nella cucina di Alice per preparare una ricettina a base di salmone norvegese davvero niente male.
Stiamo parlando del filetto di salmone norvegese in crosta di pistacchi. Un secondo di pesce in grado di esaltare la freschezza e la qualità di un pesce eccezionale quale è appunto il salmone norvegese.
Ciliegina sulla torta in una ricetta perfetta già di suo, è l’aggiunta dei pistacchi, con cui la nostra food blogger prepara una gustosa crosta per il filetto di salmone.
Ora non ci resta che guardare la video ricetta e metterci al lavoro.

Ingredienti

  • Filetto di salmone norvegese: due tranci
  • Granella di pistacchi: 100 g
  • Timo: un rametto
  • Cime di broccoli lessati: 500 g
  • Uova: 2
  • Parmigiano: 2 cucchiai
  • Semola di grano duro: 2 cucchiai
  • Farina: q.b.
  • Olio extravergine di oliva: q.b.
  • Olio di arachidi: q.b.
  • Sale: q.b.
  • Pepe: q.b.


Polenta Salsiccia e Porcini

Questo piatto per me deve stare tra le ricette del "confort food" invernale, buona, veloce e saporita, la polenta che sia in bianco o con il sugo è un piatto completo energetico e super goloso.

Questo piatto vi confesso, l'ho fatto con una buona polenta di farine miste pre cotta, se bene so che gli amanti della polenta mi condanneranno, io ritengo che se gli ingredienti sono buoni e di alta qualità i piatti riescono sempre perfetti.

Ingredienti x 4 p:

Polenta pre cotta
Salsicce 4
Carne macinata 100 g
Funghi Porcini surgelati  200g
Aglio 1 spicchio
sale/pepe qb
olio evo
Vino bianco secco 1/2 bicchiere
Pecorino romano qb
Fontina per guarnire

Procedimento :

Sulla busta della polenta, c'è scritto quanta acqua occorre per la cottura, per il condimento goloso invece, prendiamo una padella facciamo soffriggere un pochino l'aglio e facciamo cuocere i funghi, saliamo pepiamo. Dopo circa 2 minuti aggiungiamo il macinato e le salsicce ben sbriciolate, amalgamiamo il tutto sfumando con il vino bianco.
Appena il vino si sarà ritirato chiudiamo il gas e mettiamo un coperchio.
Nel frattempo abbiamo portato a bollore l'acqua salata e versiamo la polenta avendo cura di girarla costantemente.
Versatela nel piatto una volta cotta, versate sopra il condimento il pecorino e le scaglie di fontina.



Paella de Mariscos

La paella, con i suoi ingredienti, custodisce la storia della Spagna e le sue origini risalgono agli inizi del 1800. La sua ricetta, infatti, è frutto della fantasia dei contadini e delle persone più umili che utilizzavano gli avanzi dei giorni di festa e gli ingredienti più semplici di cui disponevano a casa.
Il nome paella deriva dal recipiente in cui il piatto veniva preparato: un’ampia padella in ferro e poco profonda munita di due impugnature opposte.
Inizialmente la paella veniva preparata esclusivamente con il riso e con le verdure che si avevano a disposizione, poi è stata arricchita con altri ingredienti come carne e pesce.
C'è chi la fa vegetariana, chi di sola carne o di solo pesce oppure mista "mari e monti ".
Quella che vi presento io è fatta solo con il pesce e le verdure.
Ingredienti per 4 persone:
Riso arborio            400, g
Peperone rosso       1 pz
Pisellini primavera    1 tazza abbondante
Zucchine                  2 pz
Cipolla                      1/2
Aglio                        2 pz
Peperoncino             1 pz
Vongole                   300 g
Cozze                      300 g
Gamberoni               500 g
Calamari                  500 g
Scampi                    300 g
Olio evo                   qb
Sale/Pepe                 qb
Zafferano                 1 bustina
Prezzemolo               1 ciuffo
Dado di carne           1 pz
Limone per guarnire
Vino bianco per sfumare
Procedimento:
Tagliamo il peperone e le zucchine a "fiammifero", e le faccio soffriggere in padella con olio aglio tritato finemente e pochissimo sale, una volta cotti li riponiamo in un piatto e senza cambiare la padella tritiamo la cipolla la facciamo soffriggere un pochino e cuociamo i pisellini aggiungendo anche qui poco poco sale.Idem come prima, cotti i piselli li poniamo nel piatto dove ci sono le altre verdurine. Prendiamo l'aglio il peperoncino e facciamo aprire le cozze e le vongole, le togliamo e mettiamo da parte l'acqua di cottura, prendiamo i calamari, e li saltiamo in padella dopo averli mondati in quadratini tutti uguali, a metà cottura aggiungiamo i gamberoni e gli scampi. Nel frattempo in un tegame a parte facciamo un brodino con il dado che ci servirà durante la cottura del riso.
Togliamo i gamberoni, gli scampi e i calamari e dividiamoli in piatti diversi.
A questo punto uniamo tutti gli ingredienti; prendiamo il riso, lo facciamo tostare aggiungendo un pochino di olio nella padella, aggiungiamo un mestolo di brodo e l'acqua di cottura delle cozze e delle vongole che abbiamo conservato uniamo le verdurine, e i calamari  e cosa fondamentale NON GIRIAMO più il riso, andiamo avanti così fino a metà cottura, aggiungendo di tanto in tanto il brodo. Verso metà cottura prendiamo la bustina di zafferano, la sciogliamo con un pò di brodo in una tazza e la versiamo nel riso. A un minuto dalla cottura alziamo la fiamma e disponiamo nella padella in moto ordinatissimo il resto del pesce. Cospargiamo il tutto con abbondante prezzemolo e e fette di limone.




lunedì 4 gennaio 2016

Dado Homade

Il dado fatto in casa lo trovo molto utile, girano molte ricette sul web, ma questa che ho provato vi assicuro che è deliziosa.

Il procedimento è facile , ci vuole solo tempo !! E già perchè ci vogliono parecchie ore.

Ingredienti:

300 g di carne di manzo e pollo
350 g sedano e carota 
1 cipolla
500 ml acqua
100 g erbe aromatiche (prezzemolo rosmarino basilico...)
300 g sale
2 cuc. olio evo
Tritare la carne finemente , far rosolare in padella le verdure con l'olio, successivamente aggiungere la carne e le erbe aromatiche. Aggiungere il sale quando le verdure sono morbide, abbassare il fuoco al minimo e lasciare cuocere per due ore.
Frullate il tutto per ottenere una crema, stendetela su un foglio di alluminio e dategli la forma che preferite.Conservare in frigo. Io di solito lo metto in un barattolo; si conserva per due mesi.